Contenuto principale

Messaggio di avviso

Autentica di firma per passaggio di proprietà di veicoli (auto, motocicli, rimorchi ecc.)

Nel caso di cessione di un bene mobile registrato (autoveicoli, motocicli, barche, velivoli ecc.), la firma sul documento di vendita può essere autenticata anche presso gli uffici anagrafici. L'autentica della firma viene effettuata presso l'Anagrafe quando il venditore non può recarsi insieme all'acquirente per espletare tutta la pratica (compresa l'autentica di firma) presso il Pubblico registro automobilistico (Pra) o presso una delegazione Aci o presso un'agenzia di pratiche auto.

Modalità di richiesta: 

  • Il venditore del bene deve presentarsi all'anagrafe con un documenti di identità in corso di validità, il certificato di proprietà (o, in sua assenza, con il foglio complementare) e una marca da bollo.
  • Il certificato di proprietà dovrà essere compilato correttamente indicando il prezzo di vendita, i dati esatti dell’acquirente (cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza e codice fiscale).
  • La firma del venditore dovrà essere effettuata solo alla presenza dell'ufficiale di anagrafe e non prima.
  • Il cittadino impossibilitato fisicamente a muoversi può chiedere l'autentica della firma a domicilio.

Attenzione! Per il passaggio di proprietà del veicolo: (intestazione del veicolo, trascrizione e pagamento delle relative imposte) è necessario rivolgersi al Pubblico registro automobilistico (Pra) o presso gli uffici provinciali dell'Aci oppure presso un'agenzia di pratiche auto.

Costo

  • € 0,52 per diritti di segreteria
  • portare una marca da bollo di euro 16,00

Informazioni utili

  • Se il certificato di proprietà compilato e autenticato non viene portato al PRA per la registrazione, il veicolo rimane intestato al vecchio proprietario. E’ importante quindi che, il venditore si interessi di quanto originato in Anagrafe completando la pratica presso la Motorizzazione o agenzie preposte.
  • L'ufficiale dell’anagrafe si limita ad autenticare la firma del venditore direttamente sul certificato di proprietà (la compilazione negli appositi spazi e a cura dell'interessato). Se non si è sicuri di come si compila il certificato di proprietà, anche se questo sarebbe compito dell'interessato, si consiglia di compilarlo direttamente allo sportello seguendo i consigli dell'ufficiale di anagrafe affinché il certificato sia compilato correttamente.

Le informazioni indicate si riferiscono solo alla vendita tra soggetti privati.
Normativa di riferimento: Decreto Legge 223/2006

Autenticazione di copie di documenti

E' l'attestazione di conformità, apposta da un pubblico Ufficiale autorizzato, che la copia è uguale all'originale. E' possibile richiedere l'autenticazione di copia di documenti rilasciati sia da pubbliche amministrazioni che da privati

Modalità di richiesta

  • L'interessato deve esibire il documento originale e una fotocopia dello stesso, che riproduca integralmente e fedelmente l'originale senza omissioni.
  • In alcuni casi è possibile autodichiarare che la copia è conforme all'originale ai sensi dell'articolo 19 del DPR 445/2000.

Costo: Le copie conformi assolvono l'imposta di bollo e i diritti di segreteria pari a complessivi 16,52 euro salvo i casi di esenzione.

Tempi di rilascio: Immediato; se si devono effettuare contemporaneamente più di 5 copie conformi il tempo richiesto è di 2/3 giorni

Notizie utili

  • Una copia di un documento da produrre ad una pubblica amministrazione può essere resa conforme all'originale direttamente dal dipendente competente a ricevere il documento, dietro esibizione dell'originale. In questo caso la copia autenticata può essere utilizzata solo nel procedimento in corso.
  • Esiste una modalità alternativa all'autenticazione di copie ai sensi dell'articolo 19 del dpr 445/2000. E' previsto che la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà di cui articolo 47 del dpr 445/2000, possa riguardare anche il fatto che la copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una pubblica amministrazione, la copia di una pubblicazione, ovvero la copia di titolo di studio o di servizio sono conformi all'originale. Tale dichiarazione può altresì riguardare la conformità all'originale della copia dei documenti fiscali che devono essere obbligatoriamente conservati dai privati.
  • NB: Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà di cui all' articolo 47 del dpr 445/2000, se destinate a una pubblica amministrazione o ad un soggetto incaricato di pubblico servizio, possono essere presentate nelle forme previste dal comma 3 di cui articolo 38 del dpr 445/2000 ed in particolare sottoscritte dall'interessato in presenza del dipendente addetto al ricevimento ovvero sottoscritte e presentate unitamente a fotocopia non autentica di un documento di identità del sottoscrittore.

Normativa di riferimento: D.P.R. 445/2000

Autenticazione di firma (dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà)

  • L'ufficiale dell'Anagrafe, salvo casi speciali previsti dalla normativa, è competente ad autenticare unicamente sottoscrizioni contenute in istanze o in dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà.
  • Pertanto il testo del documento deve rimanere nell'ambito previsto e non può contenere dichiarazioni aventi valore negoziale (es. manifestazioni di intenti, accettazioni di volontà, rinunce, contratti, scritture private ecc.) e tanto meno concretizzare una procura.
  • L' autentica della sottoscrizione consiste nell'attestazione di un pubblico ufficiale che la firma è stata apposta in sua presenza, dopo essersi accertato dell'identità della persona che sottoscrive.
  • L'autentica deve essere prescritta da una precisa norma di legge o di regolamento.  
  • Qualora gli atti o documenti sui quali si chiede l'autenticazione/attestazione (comprese le pensioni estere) siano redatti in lingua straniera, non è possibile effettuare l'autenticazione se il testo non è scritto anche in lingua italiana.

Cosa si può autenticare

L'autentica di firma è possibile per:

  • dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà concernenti fatti, stati e qualità personali di cui il dichiarante sia a diretta conoscenza riguardanti se stesso e altre persone, non autocertificabili, da presentare a soggetti privati (banche, assicurazioni, etc.)
  • istanze da presentare a privati (mai a uffici pubblici o gestori di pubblico servizio)
  • deleghe per la riscossione di benefici economici (esempio pensioni) da parte di terze persone

Chi la può chiedere

  • Può richiederla qualsiasi persona maggiorenne presentandosi personalmente agli sportelli anagrafici.
  • Occorre essere muniti di un documento d'identità valido.
  • Il cittadino impossibilitato fisicamente a muoversi può chiedere l'autentica della firma a domicilio.

Costo: Le autenticazioni delle firme assolvono l'imposta di bollo e i diritti di segreteria pari a complessivi euro 16,52 salvo i casi di esenzione.

Tempi di rilascio: Immediato, salvo necessità di verifica e approfondimenti in tal caso il tempo di rilascio è di 5 giorni lavorativi.

Informazioni utili

  • Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e le istanze da produrre a pubbliche amministrazioni e a gestori di pubblici servizi non prevedono l'autenticazione della sottoscrizione; possono essere presentate direttamente al dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a fotocopia non autenticata di un documento di identità.
  • Solo nel caso in cui l'istanza e la dichiarazione riguardino la riscossione da parte di terzi di benefici economici, benché destinate a pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi, la sottoscrizione andrà autenticata.